Prima Pagina
[Website in English]
Prima Pagina Universit di Sassari

Spazio-mente-corpo: lo spazio come luogo di invito all'azione

Seminario della Scuola di dottorato_partecipazione aperta
28 Novembre 2009, ore 15.00
Aula Magna Asilo Sella
Lungomare Garibaldi, Alghero

Quali sono i meccanismi che animano le relazioni tra lo spazio e le persone che in esso vivono, agiscono, si confrontano? In un’epoca che insegue sempre più la ricerca della smaterializzazione e la virtualità spaziale, perché è così importante ancorarsi all’idea di corpo nella sua componente fisica? Qual è il ruolo della mente nella gestione dei rapporti tra spazio e corpo?

Recenti scoperte in campo neuroscientifico hanno dimostrato come la percezione degli oggetti e dello spazio sia profondamente legata alla nostra capacità potenziale di agire in relazione ad essi. La percezione, quindi, è attiva, e contiene sempre un progetto motorio di interazione con ciò che vediamo: essa non è asettica né rivolta solo alle caratteristiche formali e geometriche delle cose, ed è invece legata al corpo, ai nostri movimenti possibili, alla nostra possibilità di raggiungere, attraversare, afferrare, salire, passare.

Il progetto dello spazio non può non tenere conto di tutto ciò. Ma in che modo può farlo? Occorre concepire lo spazio come luogo in cui avverranno milioni di progetti inconsci di azioni possibili; in cui il corpo vedrà miliardi di occasioni per muoversi stabilendo una relazione di questo o di quel tipo; in cui ogni individuo, in ogni circostanza, negozierà i rapporti ipotetici fra il proprio corpo e le occasioni che esso può trovarvi.

L’obiettivo di questo seminario è avvicinarci alla consapevolezza di questa nuova idea di spazio.
Ci aiuteranno in questo percorso quattro giovani ricercatori in neuroscienze e scienze cognitive, che tenderanno la mano agli architetti dalla sponda delle loro discipline, in un pomeriggio di discussione, tavola rotonda, brainstorming e domande a volontà.

PROGRAMMA

Ore 15.00: Presentazione Seminario
Ore 15.25: Lo spazio intorno a noi
Matteo Baccarini –Università di Ferrara-
Ore 15.45: Come percepiamo gli oggetti nello spazio: una serie di esperimenti
Marcello Costantini –Università di Chieti-
Ore 16.05: Spazio: luogo di emozioni e di azioni potenziali
Francesca Ferri –Università di Parma-
Ore 16.25: Spazio architettonico e potere motorio
Massimiliano Cappuccio –University of Bentley (Massachusetts)-
Ore 16.45: Pausa
Ore 17.00: Tavola rotonda

Immagine
Oskar Schlemmer - Schetch for a wallpainting, 1930
Pastell crayon on transparent paper 110 x 326 cm


File allegati

seminario spaziomente ( seminario spaziomente.pdf 197.32 KB )