Prima Pagina
[Website in English]
Prima Pagina Universit di Sassari

Placido Cherchi

Crais, su alcune pieghe profonde dell’identità
22 giugno 2009, ore 19.20
Asilo Sella, aula magna piano terra
Lungomare Garibaldi, Alghero

Aspetto poco esplorato dagli studiosi (ma punto nevralgico d’incrocio
delle sottigliezze più identificanti del modo di essere dei sardi), lo sfondo di pensosità che aleggia tra le pieghe de sa limba è l’oggetto attorno al quale scavano con insistenza i saggi riuniti nella raccolta di Crais.

Le analisi dell’autore si concentrano soprattutto sulla forma mentis e le implicazioni metalinguistiche della parlata sarda.

La tesi che si conferma come tema di fondo è che - a differenza delle “culture dell’indicativo” (quasi sempre molto “conciliate” con il senso egemonico della storia) - la cultura sarda si è venuta problematicamente sviluppando lungo le traiettorie sospensive del dubbio e del sistematico interrogarsi sull’attendibilità del reale.

Lo dimostrerebbero le triangolazioni dissimulatorie del senso, la tendenza a misurare sull’assoluto i dati contingenti del normale accadere, il modo tipicamente sardo di costruire le forme verbali dirette passando per i sentieri ipotetici del condizionale e del congiuntivo.

Placido Cherchi è nato a Oschiri (SS) nel 1939. Ha studiato a Cagliari con Ernesto De Martino e Corrado Maltese, interessandosi contemporaneamente di problemi etno-antropologici e storico-artistici. Tra i suoi lavori possono essere segnalati “Paul Klee teorico” (De Donato, Bari 1978), “Sciola, percorsi materici” (Stef, Cagliari 1982), “Ernesto De Martino: dalla crisi della presenza alla comunità umana” (Liguori, Napoli 1987), “Pittura e mito in Giovanni Nonnis” (Alfa, Quartu S.E. 1990), “Nivola” (Ilisso, Nuoro 1990), “Il signore del limite. Tre variazioni critiche su Ernesto De Martino” (Liguori, Napoli 1994), “Il peso dell’ombra. L’etnocentrismo critico di Ernesto De Martino e il problema dell’autocoscienza culturale” (Liguori, Napoli 1997), “Etnos e apocalisse. Mutamento e crisi nella cultura sarda e in altre culture periferiche” (Zonza Editori, Cagliari 1999), “Il recupero del significato” (Zonza Editori, Cagliari 2001), “Identità, cultura, scuola” (con Bachisio Bandinu e Michele Pinna, Domus de janas, Cagliari 2003), “Crais. Su alcune pieghe profonde dell’identità” (Zonza Editori, Cagliari 2006).


File allegati

placidocherchi ( placidocherchi.pdf 401.21 KB )