Prima Pagina
[Website in English]
Prima Pagina Universit di Sassari

 
SEI _ ISS Edizione 2008
La Facoltà di Architettura di Alghero propone le sue Scuole Estive Internazionali (SEI) del 2008.

Le SEI sono attività didattiche che integrano il percorso formativo della Facoltà e rafforzano il suo ruolo all’interno del territorio; sono organizzate attorno ad un Laboratorio progettuale, cui si affiancano lezioni, conferenze, seminari, eventi.

Si svolgono in Sardegna e sono spesso organizzate in collaborazione con altri soggetti (Enti locali, Università partner, privati).
I temi più persistenti sono quelli del progetto ambientale e del design a dimensione leggera, ma talvolta vengono affrontate anche altre tematiche.
Le SEI, insieme con le attività culturali che si svolgono durante l’anno ed i Laboratori di Autunno e Primavera (LAP), rappresentano uno dei “pacchetti” formativi rivolti all’educazione “lungo tutto l’arco della vita”.
Delle SEI sono responsabili Giovanni Maciocco e Arnaldo Cecchini, e il loro coordinamento è assicurato da Silvia Serreli.
Per il 2008 la Facoltà di Architettura di Alghero organizza le seguenti SEI:

25 luglio > 3 agosto 2008
Scuola Estiva Italo-Russa in Pianificazione Sostenibile
Parco Geo-minerario-storico-ambientale della Sardegna
(con l’Università Lomonosov di Mosca e l’Istituto Italo-Russo di Educazione Ambientale)
Vai al sito della Scuola Italo/Russa

L’obiettivo della Scuola, che fa seguito a quella tenuta a Mosca nell’Agosto 2007, è definire un’ipotesi di gestione e valorizzazione sostenibili del Parco geo-minerario della Sardegna; sostenibili in molti sensi: nel senso dei meccanismi e delle modalità di fruizione, nel senso del mantenimento della memoria storica del lavoro e dell’ambiente, nel senso delle attività di conservazione, recupero e restauro degli insediamenti, nel senso degli eventi che possono esservi previsti, nel senso dell’integrazione con le politiche turistiche.
Gli studenti italiani, russi e di altri paesi saranno coinvolti in un’attività di pianificazione e progettazione sui diversi temi e a varie scale.
La partecipazione alla Scuola darà diritto a 3 CFU nel settore ICAR/20.
La Scuola è guidata da Alessandra Casu e Dimitri N. Kavtaradze.

5 > 13 settembre 2008
Scuola Estiva Internazionale "L'esplosione urbana. Governare lo sviluppo urbano"
Alghero, Asilo Sella Lungomare Garibaldi
(con l’École Nationale Superieure d’Architecture de Montpellier e la Birmingham School of Architecture, Birmingham City University).
Vai al sito della Scuola Estiva

Il mondo sta diventando un mondo di città; le città crescono in numero, crescono in numero di abitanti, crescono in estensione, crescono in altezza, crescono in quantità di beni prodotti e consumati, crescono in quantità di rifiuti che producono, crescono in energia che divorano.
Le città consumano territorio, spesso lo soffocano.
Nell’area del Mediterraneo, compattezza e densità erano una delle caratteristiche principali di città come Marsiglia. Genova, Napoli, Barcelona; ma ora le dimensioni e le distanze delle “regioni urbane” si sono enormemente accresciute e tutte le funzioni della città si sono spalmate in un territorio molto più estseso che nel passato. La definizione dei confini della città è divenuta molto difficile e l’organizzazione spaziale è cambiata ed è molto confusa. La città compatta è esplosa ed è diventata un territorio urbanizzato a bassa densità.
Pianificare in questo tipo di territorio vuol dire affrontare questa nuova forma di città e di metropoli; lo sprawl è incontrollato e manca di complessità.
La Scuola avrà l’obiettivo di definire alcuni progetto per il governo dello sviluppo urbano in diversi contesti europei, ed esplorerà i diversi tipi di progetti per far fronte allo sprawl e costruire densità e complessità.
La Scuola darà diritto a 3 CFU nel settore ICAR/20.
La Scuola è guidata da Arnaldo Cecchini e Giovanni Maciocco.

13 > 21 settembre 2008
Scuola Estiva "Design e Ambiente" ADA 2008
Olbia, Circolo Nautico
(con il Politecnico di Milano, Facoltà di Design)
vai al sito della scuola estiva

Tema di questa edizione della Scuola Estiva è l'identità del luogo, intesa nella sua accezione estesa di ambiente-territorio, e come essa possa essere interpretata, descritta e valorizzata attraverso un approccio progettuale interdisciplinare a dimensione leggera.
La terza edizione della scuola Design e ambiente intende investigare a vasto raggio per elaborare i valori che il territorio esprime, alle diverse scale, basandosi sul design di piccoli manufatti e di prodotti di comunicazione, attraverso l'esplorazione di nuovi linguaggi, tecnologie, modalità e canali di comunicazione.
Elemento comune ai diversi gruppi di progettazione è il design leggero: un approccio progettuale basato soprattutto sulle relazioni e le connessioni, che ispirandosi a un paradigma di rete lavori sulle risorse del territorio cercando di metterle in rilievo e valorizzarne le potenzialità. La Scuola darà diritto a 3 CFU nel settore ICAR/13.
La Scuola è guidata da Giovanni Maciocco e Alberto Seassaro e coordinata da Nicolò Ceccarelli.